Vendere musica Online? Si può!

 

Come posso promuovere la mia musica senza affidarmi ai grandi network di distribuzione musicale o alle major discografiche e garantirmi le royalties sulle vendite?”

Quello che prima per un musicista indipendente era impossibile da pensare adesso è una realtà grazie a sistemi di vendita di musica online, primo fra tutti iTunes, e a servizi di marketing musicale per band ed autori di musiche, come ReverbNation.

Nonostante iTunes sia leader nelle vendite di musica in formato digitale, essere presenti sul network della Apple, prevede passaggi non semplici da affrontare, alcuni di natura “burocratica” altri legati al marketing da adottare.

Occorre andare nella pagina Partner di iTunes alla voce “Fornitori di Contenuti” e creare il proprio iTunes Store Account.

 

E’ qui che cominciano le grane: per codificare e sottomettere i tuoi brani musicali su iTunes devi utilizzare uno strumento gratuito che la stessa Apple ti fornisce, iTunes Producer.

Piccolo particolare: iTunes Producer è disponibile solo su Mac, quindi se sul tuo computer gira un sistema operativo diverso come Windows o Linux, non è possibile caricare i tuoi brani musicali. Lo stesso iTunes ti suggerisce i suoi “aggregator” certificati, cioè una serie di servizi esterni utili a vendere la tua musica e che fanno il lavoro per te senza doversi complicare la vita nelle trafile burocratiche.


L’alternativa sarebbe quella di caricare e vendere la propria musica su ogni singolo store di musica digitale, con un grande dispendio di energie e risorse.
Come ho menzionato prima, per far fronte a questa esigenza, sono nati da qualche anno servizi online di distribuzione musicale, in grado di collocare la tua musica su più network contemporaneamente, tra cui lo stesso iTunes.

UPC e  IRSC

UPC sta per Universal Product Code, cioè codice universale del prodotto/bene. Si presenta nella forma di un codice a barre con un numero fisico composto da 12 a 15 cifre associato in modo esclusivo all’opera musicale prodotta e pubblicata.


E’ in sintesi il codice a barre applicato sul retro della copertina di un CD fisico o di un singolo/EP/album in formato digitale.

ISRC sta per International Standard Recording Code ed è il codice di 12 caratteri utilizzato unicamente per identificare le registrazioni musicali in formato video e audio. Ogni singolo brano ha il suo codice IRSC, necessario soprattutto per tracciare e rendicontare le vendite online.


Occorre precisare che se della stessa canzone esistono remix, versioni diverse, allora queste ultime avranno ognuna un differente e specifico codice IRSC.
In Italia è possibile richiederlo alla FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) oppure puoi ottenere il codice IRSC direttamente dal servizio di distribuzione musicale che vai a sottoscrivere.


Criteri utilizzati per l’analisi dei distributori digitali

I servizi di distribuzione di musica multicanale hanno le seguenti caratteristiche:

  • “Pure player”: alcuni servizi svolgono il ruolo di mediatori tra la tua musica e i canali di distribuzione oltre a garantire le royalties sulle vendite;
  • Pricing model: i servizi ivi menzionati prevedono costi per la vendita di singole tracce, album, commissioni sullo storage dei file musicali, percentuali sulle vendite;
  • Storage: tali servizi prevedono l’archiviazione temporanea (di solito con scadenza annuale) del materiale audio caricato con un costo supplementare;
  • Network di distribuzione inclusi: la presenza di più negozi digitali dipende dagli accordi presi dai singoli players;
  • Creazione dei codici UPC e ISRC e relativi costi;
Funzionalità aggiuntive: alcuni servizi forniscono strumenti di promozione e marketing musicale che consentono di gestire in modo autonomo, insieme alla vendita digitale della propria musica su più network nello stesso tempo, il rapporto diretta tra fan e artisti, merchandising, stampa di Cd, vendita dei biglietti di concerti e festival.

Lasciaci costruire grandi cose insieme a te

P.I.  IT02887920730
Codice SDI: M5UXCR1

Contact Us

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.